Finanziarie

La fabbrica degli evasori: meno tasse paghi, più bonus ricevi.

 

La scorsa volta abbiamo parlato di pressione fiscale e di “senso patriottico” nel valutare i problemi che affliggono il nostro paese, cercando di avere le informazioni corrette per delle corrette riflessioni.

Se è giusto aiutare le fasce più deboli, dobbiamo però stare attenti a non creare una cultura dell’assistenzialismo, dell’evasione e dell’elusione: più dichiari, meno servizi avrai e più ti tasso…. qualche riflessione è doverosa.

La fabbrica degli evasori

10 settembre 2020

Ho mezzo paese a carico – ecco chi paga per tutti.

Rientriamo dalle vacanze parlando di pressione fiscale.

Tutti sanno che la pressione fiscale in Italia è tra le più alte al mondo, ma non tutti sanno (o fanno finta di non sapere) come questo carico è distribuito tra i contribuenti.

Ho letto spesso articoli del genere e ho sempre pensato che se ne parla sempre molto poco, forse perché si tratta di un argomento scomodo; probabilmente è poco elettorale dire che il 59% dei contribuenti versa solo il 9% delle imposte.

Condivido la necessità di creare una cultura della condivisione, della verità e della necessità di affrontare i problemi con spirito “patriottico”; i nostri figli e i nostri nipoti lo meritano

Ho mezzo paese a carico

27 agosto 2020

 

La vita lavorativa nell’Unione europea

E’ sempre molto difficile fare dei confronti su singoli dati, ma è comunque importante avere delle informazioni per capire il contesto in cui viviamo e quale futuro ci aspetta.

Sono sempre dell’avviso che è fondamentale informare correttamente i cittadini, è così che ci si responsabilizza e si comincia a pensare non solo al presente ma anche al futuro, non solo a noi stessi ma anche ai nostri figli.

Leggi tutto »

 03 luglio 2020

Famiglia: prima di tutto viene la protezione.

Pianificare significa, prima di tutto, proteggere. Tutelarsi contro gravi imprevisti che potrebbero compromettere la stabilità economica della famiglia.

Occorre mettere in sicurezza il presente e poi si può pensare al futuro. La prima regola è mappare i rischi, prenderne consapevolezza e poi dare le priorità; successivamente possiamo pensare a come risparmiare e a come far fruttare al meglio questo risparmio.

Condivido un bel articolo del “Corriere della sera” di novembre 2019 ma che è e sarà sempre attuale.

Leggi tutto »

11 giugno 2020

Il segreto della capitalizzazione.

“La maggior parte degli investitori non riesce a sfruttare appieno l’incredibile potere della capitalizzazione, il potere esponenziale della crescita moltiplicata per la crescita”, vediamo un esempio.

Due amici, Joe e Bob, decidono di investire $ 300 al mese. Joe inizia a diciannove anni, continua per altri otto e poi smette; in tutto ha risparmiato $ 28.800. Bob invece, comincia a risparmiare sempre $ 300 ma dai 27 anni per tutta la vita per un totale di $ 140.000.

I soldi accantonati dai due amici capitalizzano a un tasso del 10% all’anno (che è il rendimento storico del mercato azionario americano) e all’età di sessantacinque anni Joe si trova un capitale di $ 1.863.287 mentre Bob di $ 1.589.733.

INCREDIBILE….. VERO???

Questo è il miracolo della capitalizzazione, il potere esponenziale della crescita moltiplicata per la crescita.

Non pensate anche voi che il regalo più grande che possiamo fare ai nostri figli o nipoti, per la loro libertà finanziaria, sia una buona educazione finanziaria abbinata al segreto della capitalizzazione?

Buona esercitazione.

P.S. Allego foglio excel, così potete esercitarvi

*tratto dal libro “Incrollabile” di Tony Robbins.

Esercizio di Capitalizzazione_05.2020.

22 maggio 2020

“Rischio” sotto controllo

“Se non rischi nulla, rischi tutto”

Spesso in finanza si parla di rischio e non di oscillazioni e quando sono negative si parla di perdite; questo succede perché le persone non riescono a massimizzare il benessere perché è insito nell’essere umano la paura delle perdite (l’uomo di Neanderthal che è in noi difende la propria grotta dalle belve feroci).

Il prof. Bertelli ci accompagna e cerca di farci capire che la “belva feroce” è dentro di noi e può essere cacciata solamente con una visione obiettiva della propria vita finanziaria.

14 maggio 2020

L’importanza dell’asset allocation strategica.

Non bisogna prevedere il futuro per vincere nei propri investimenti (sappiamo a priori che è pura illusione), dobbiamo concentrarci su ciò che possiamo controllare.

Finanza, mercati, banche centrali, politica, ecc. sono variabili non prevedibili; il passato ci aiuta a capire quali sono stati i comportamenti/andamenti dei mercati finanziari, il nostro futuro finanziario lo decidiamo noi e questo è controllabile e gestibile.

Vi allego uno studio che aiuta a capire cosa possiamo attenderci, ricordando che fare previsioni è estremamente complicato soprattutto sul futuro.

04 maggio 2020

MES, BEI SURE, EUROBOND: Come uscire dall’impasse?

Siamo in una fase delicata per il futuro del nostro paese, dove l’Europa dovrà fare scelte coraggiose per la sua tenuta e per la sua competitività.

Fabio Cappa ci aiuta a capire con semplicità di cosa stiamo parlando, suggerendoci di andare oltre agli schieramenti che il dibattito nazionale ed europeo impone quotidianamente, consigliandoci una lettura diversa focalizzata su ciò che ci serve realmente.

24 aprile 2020

Le oscillazioni dei mercati, grande opportunità d’investimento

In 30 anni di attività ho sempre cercato di educare i clienti alle oscillazioni dei mercati (azionari e obbligazionari), avvisandoli in anticipo che bisogna approfittare delle stesse, perché è in quel momento che si fanno gli acquisti migliori.

Purtroppo, ogni volta che questo succede la paura è più forte della ragione e condiziona così i buoni presupposti iniziali, facendoci però perdere delle buone occasioni.

“Un portafoglio ben diversificato ha sempre delle minusvalenze recuperabili”, è il nostro comportamento che può farle diventare delle perdite.

Vi lascio con il prof. Bertelli per qualche minuto di buona e sana educazione finanziaria.

 

17 aprile 2020

L’importanza della pianificazione finanziaria.

7 minuti di buon ascolto per ricordarci che dobbiamo pensare a come abbiamo pianificato le scelte d’investimento (finalizzate agli obiettivi di vita).
Dimentichiamoci dei rumori di fondo dell’oggi, anche se è difficile farlo; concentriamoci e abituiamoci a vedere il piano di navigazione che non è certamente focalizzato nell’oggi e nemmeno nel domani, ma ha certamente un tempo più ampio.
La metafora tra piano finanziario e piano di navigazione è sempre ben utilizzata e qualsiasi buon marinaio sa che è fondamentale.

“La nave in porto è al sicuro, ma non è certamente per questo che è stata costruita”

“Non esiste vento favorevole per un marinaio che non sa dove andare”

 

08 aprile 2020